Home page Planetmountain.com

arrowAppuntamenti, eventiarrowL'Eiger celebra il 75° anniversario a Vezzano (TN)

L'Eiger celebra il 75° anniversario a Vezzano (TN)

20.11.2013 by Planetmountain

Mercoledì 20 novembre a Vezzano occhi puntati sull'Eiger con i racconti suggestivi di sette cordate trentine.

Appuntamento infrasettimanale al Teatro Valle dei Laghi di Vezzano per la rassegna Mese Montagna, che propone un mercoledì 20 novembre decisamente da non perdere. Si inizia alle 20 con la presentazione del libro «Nero, Bianco, Nero» di Mario Casella e, a seguire, una suggestiva serata dedicata ad una delle pareti più affascinanti quanto insidiose delle Alpi, la Nord dell’Eiger, raccontata da sette cordate trentine.

L’imponente montagna svizzera delle Alpi bernesi, situata nella regione montuosa dell’Oberland, con i suoi 3970 metri di altitudine domina alcuni tra i più vasti ghiacciai alpini e l’impressione che si ha nell’osservarla è esattamente quella di un gigante oscuro. La fama dell’Eiger è dovuta soprattutto alla sua celeberrima Parete Nord, che per decenni ha costituito un vero e proprio problema alpinistico che ha coinvolto decine di scalatori. Si tratta di una vera e propria par ete himalayana, una delle poche presenti nelle Alpi, con uno sviluppo verticale di oltre 1800 metri e perennemente nascosta ai raggi del sole.

Per celebrare il 75° anniversario della prima salita datata 1938, mercoledì a Vezzano il conduttore della serata Paolo Malfer e il numeroso pubblico atteso in sala incontreranno i componenti delle cordate trentine che l’hanno ripetuta negli anni a seguire. Il primo trentino e italiano fu il roveretano Armando Aste nell’agosto del 1962, seguito poi negli anni da Franco Corn con Marco Cantaloni, Angelo Giovanetti con Nazario Ferrari e Renzo Zambaldi, Roberto Daz con Renzo Corona, Sergio Valentini con Donato Vinante, John Vaia con Sandro De Zolt, Paolo Calzà con Demis Lorenzi e Antonio Prestini, quindi Roberto Pedrotti con Alessandro Lucchi. Questi dunque i protagonisti della serata di Mese Montagna di assoluta intensità e suggestione (inizio ore 20.45), che avrà un’anteprima alpinistica interessante ed originale proprio all’interno del teatro.

Da non perdere però alle 20 la presentazione del libro «Nero, Bianco, Nero» di Mario Casella, vincitore del Premio Itas 2013 per il miglior libro di montagna, che verrà introdotto e discusso dal giornalista del quotidiano La Repubblica Leonardo Bizzaro. Un’opera che racconta l’esperienza del giornalista e guida alpina Mario Casella, il quale, accompagnato dall’alpinista russo Alexey Shustrov, ha attraversato con gli sci (da est ad ovest) i mille e più chilometri della catena caucasica, crogiulo di etnie e di pericolosa instabilità politica. Al racconto dell'avventura si alternano i ritratti di personaggi e situazioni sorprendenti, incrociati dall’autore nei suoi numerosi viaggi nella regione in qualità di giornalista e alpinista. Dietro la grandiosità del paesaggio spuntano i drammi della storia e le tensioni del presente. Un diario di un’eccezionale avventura alpinistica e un reportage esclusivo dalla polveriera caucasica.

Ingresso al costo di 3 euro, con parte dell’incasso che sarà devoluto in beneficenza per il progetto Climb for life di Admo e per il progetto di assistenza di base e per l’istruzione dei bambini di Hushe, villaggio montuoso del Pakistan.

Info: www.mesemontagna.it

Condividi questo articolo

CERCA negli Appuntamenti

Titolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara