Home page Planetmountain.com

arrowAppuntamenti, eventiarrowGli appuntamenti del 61° Trento Film Festival sabato 4 maggio

Gli appuntamenti del 61° Trento Film Festival sabato 4 maggio

04.05.2013 by Planetmountain

Conclusione in crescendo per il 61° Trento Film Festival, che nella giornata in cui si proclamano e premiano i vincitori, propone ancora incontri con personaggi di assoluto prestigio. Si incomincia con il Convegno a cura del CAI sull'evoluzione dei materiali e le tecniche in alpinismo che si concluderà con una tavola rotonda sul tema della sicurezza. Ma è anche la giornata di Mauro Corona, atteso per la presentazione del suo ultimo libro, e dell'alpinista Igor Koller che presenta la sua autobiografia. E poi il gran finale, con la cerimonia di premiazione all'Auditorium S. Chiara seguita dall'incontro con un grande protagonista dell'alpinismo di oggi, Mick Fowler.

GLI EVENTI DELLA GIORNATA
Serata finale del 61° Trento Film Festival cerimonia di premiazione

A seguire: serata alpinistica con Mick Fowler in “The Prow of Shiva” ore 20.30
Auditorium S. Chiara via Santa Croce, 67
Al termine della cerimonia di consegna delle Genziane del 61° Trento Film Festival l'alpinista inglese Mick Fowler racconterà al pubblico di Trento “la normalità delle imprese straordinarie” di cui si è reso protagonista. Mick Fowler, infatti, non ha mai rinunciato alla propria quotidianità e alla propria “normalità” - lavoro, famiglia, figli - riservando all'alpinismo esclusivamente il suo tempo libero: le sue vacanze e le festività, occasioni in cui si libera di giacca e cravatta per aggrapparsi a qualche parete impossibile per realizzare imprese straordinarie. In questa serata Mick Fowler proporrà “The Prow of Shiva”, il racconto della sua impresa più recente, la prima ascensione della cresta nord dello Shiva. 6.142 m, nell'Himalaya indiano, impresa compiuta con Paul Ramsden nel 2012. Per Fowler la salita più bella in 30 anni di alpinismo himalayano e che gli è valsa la “nomination” ai Piòlets d'Or 2013, gli “oscar” dell'alpinismo,
Mick Fowler. Ha 57 anni, è l’attuale presidente del prestigioso Alpine Club di Londra ed è anche uno dei più forti alpinisti in attività. The Observer l'ha nominato “scalatore tra gli scalatori”. Non ha mai scalato un 8000 per non assentarsi troppo a lungo dal lavoro, ma non ha mai rinunciato a spingersi in aree poco esplorate del mondo: Taulliraju (Perù), Changabang (India), Tawoche (Nepal), Spantik (Pakistan), Ushba (Russia), Kennedy (Yukon), Siguniang (Sichuan) e Kajaqiao (Tibet). L'ascensione della parete nord dello Siguniang in Cina con Paul Ramsden del 2002 gli è valsa il Golden Piton e il Piolet d'Or. Nell'ottobre 2012 la coppia Fowler - Ramsden, una delle più longeve e famose cordate del Regno Unito hanno aperto una difficile via sulla cresta nord ovest del Mt. Shiva, 6142 m nell'Himalaya Indiano.

 

Proiezioni | Film vincitori ore 21.15
Cinema Multisala G. Modena, via S. Francesco d’Assisi, 6
Sala 1 | film vincitore Premio Città di Bolzano - Genziana d’oro per il miglior film di esplorazione e avventura
Sala 2 | film vincitore Premio del Club Alpino Italiano - Genziana d’oro per il miglior film di alpinismo
Sala 3 | film vincitore Gran Premio Città di Trento – Genziana d’oro per il miglior film

GLI INCONTRI DELLA GIORNATA
Evoluzione dei materiali e delle tecniche e evoluzione dell'alpinismo ore 8.00

Sala Conferenze della Fondazione Bruno Kessler, Via Santa Croce, 77
Convegno a cura del Centro Studi Materiali e Tecniche del CAI; modera l’incontro Roberto Mantovani. Il Convegno si propone di discutere sullo "stato dell'arte" dei materiali, dei metodi e delle tecniche e sulla loro importanza nell'evoluzione dell'alpinismo.

PROGRAMMA
9.00 Il Centro studi materiali e tecniche del CAI: strutture ed attività Giuliano Bressan CSMT CAI
9.15 L’evoluzione della sicurezza nei materiali, nelle manovre, nei comportamenti e nelle tecniche Giuliano Bressan CSMT CAI
9.45 Soste - tipologie di soste in parete a confronto
Parte 1: Problema, prove e modelli Vittorio Bedogni CSMT CAI
Parte 2: Considerazioni e proposte Claudio Melchiorri CSMT, SCA CAI
10:45 Intervallo
11.00 Le longe in arrampicata e in spelelogia Cristiano Zoppello CSMT CAI
11.35 Viti da ghiaccio - test di estrazione Andrea Manes CSMT CAI
12.10 Ancoraggi da roccia - test di estrazione Andrea Manes CSMT CAI
12.45 Pausa Pranzo al Campo Base
Seconda Sessione
14.00 Tavola Rotonda:
Sicurezza in alpinismo e in arrampicata
Accademici, Guide Alpine ed esperti discuteranno su come e quanto abbia contribuito l’evoluzione dei materiali e delle tecniche nel progresso dell’alpinismo. Moderatore: Roberto Mantovani
Con la partecipazione di:
Marco Furlani, Alpinista e Guida Alpina; Maurizio Gallo, Alpinista e Guida Alpina; Andrea Giorda,
Alpinista – CAAI; Alessandro Gogna, Alpinista e Guida Alpina; Ugo Manera, Alpinista – CAAI; Oskar Piazza, Alpinista e Guida Alpina – CNSAS; Marcello Sanguineti, Alpinista – CAAI; Nicola Tondini, Alpinista e Guida alpina - CSMT
16.30 Chiusura lavori

XV° Convegno Bibliocai ore 9.30
Casa della Montagna SAT, Via Manci, 57
Incontro di coordinamento delle Biblioteche sezionali del CAI
Emozioni tra le pagine | Il guerriero dell'est (Ed. Alpine Studio) | di Igor Koller ore 11.00
Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, Via Garibaldi, 33
L'autobiografia di Igor Koller, una leggenda dell'alpinismo su roccia, che ha legato il suo nome all'apertura di nuove e grandiose vie sulle Alpi. Il nome di Igor Koller è legato alla grandiosa apertura della via “Attraverso il Pesce” sulla parete Sud della Marmolada, che nel 1981 decretò un salto di qualità tecnico e psicologico per l’apertura di vie nuove sulle Alpi. Un’impresa che aprì le porte del VII grado sulle Alpi. Quei tre giorni di ascensione portarono la scuola “cecoslovacca” alla ribalta delle cronache mondiali, considerando anche che quella che divenne poi una via simbolo in tutto il mondo fu aperta con calzature simile a primordiali scarpe da tennis. Nonostante le condizioni disagiate in cui quel gruppo di fortissimi scalatori dell’Est si muovevano in quegli anni - nel pieno della guerra fredda, quando Slovacchia e Repubblica Ceca erano un’unica Nazione - Igor fu artefice di ardite prime ascensioni in Val Bregaglia, con salite di grido come sul Pizzo Badile e sul Pizzo Cengalo, ancora oggi temute e guardate con rispetto. Anche le sue spedizioni extraeuropee – nella Miyar Valley, sullo Shipton Spire e in Yosemite – lasciano intravedere uno stile unico, mai del tutto sopito nonostante l’evoluzione alpinistica e le sue nuove “mode”. Cioè la bella eredità della scuola cecoslovacca degli anni ’80: materiale scadente, poco cibo, nessun compromesso e, soprattutto, tanta tanta passione per l’arrampicata. L'autore dialoga con il curatore del volume Luca Calvi.
Igor Koller è il più grande alpinista slovacco di sempre. Scalatore, alpinista, free climber e boulderista, tra i maggiori antesignani dello sviluppo del movimento del free climbing e del bouldering, è stato un anticipatore anche per quanto riguarda il trasferimento in alta quota delle tecniche di arrampicata tipiche del free climbing. In Italia e in Europa ha legato il proprio nome alla ormai mitica salita della “Via attraverso il Pesce”, la prima via di 7° delle Alpi, sulla parete sud della Marmolada, ma è autore di molte altre vie altrettanto belle e difficili su tutto l’arco alpino, come le eccezionali vie nuove nel gruppo del Masino Bregaglia, come la parete Est-Nord Est del Pizzo Badile e lo sperone Nord del Pizzo Cenalo, ma soprattutto in Marmolada, dove oggi può vantare ben 15 vie nuove da lui aperte. Attualmente è il Presidente del Club Alpino Slovacco (JAMES) e vive a Bratislava.

Cerimonia di consegna dei Premi collaterali della 61esima edizione del Trento Film Festival ore 12.30
Sala Grande - Castello del Buonconsiglio, Via Bernardo Clesio, 5
Al termine della cerimonia aperitivo di saluto TRENTODOC
Trentino Film Commission Training ore 15.00
Trentino Film Commission c/o Format - Via Zanella 10/2
Silvia Sandrone direttrice di Antenna Media Torino ed Emanuele Nespica, Segretario Generale dell’AGPC, Associazione Giovani Produttori Cinematografici incontrano gli operatori dell’audiovisivo e i produttori del territorio per un confronto aperto sulle opportunità offerte dai Fondi Europei tramite l’attuale Programma Media 2007 e il futuro programma Quadro Europa Creativa 2014 - 2020 e le iniziative messe in campo da AGPC per la creazione di una rete nazionale di giovani produttori e di tutti gli indipendenti.

Storia delle Dolomiti di Brenta | Racconto per immagini e parole | di Ermanno Salvaterra ore 17.00
Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, Via Garibaldi, 33
La storia delle Dolomiti di Brenta dagli inizi, passando dalla nascita della SAT e delle Guide Alpine, alle prime esplorazioni e conquiste della cima Tosa e del Campanile Basso fino agli anni Sessanta. Introduce Franco De Battaglia
Ermanno Salvaterra è nato a Pinzolo il 21 gennaio 1955 oggi vive a Massimeno. La sua famiglia ha gestito il Rifugio XII Apostoli dal 1948 al 2007. All'eta' di 11 anni compie in cordata la sua prima vera scalata alle Torri d'Agola. Nel 1975 a 20 anni diventa Maestro di Sci e nel 1979 Guida Alpina. Nel 1983 successivo insieme a Maurizio Giarolli sale il Cerro Torre e successivamente il Fitz Roy, l'Aguillaumet ed il Poincenot. Nel 1985 sale il Cerro Torre in inverno rimanendo 11 giorni in parete. Seguono nuove esperienze in Alaska, all'Isola di Baffin ed ancora in California, ma il richiamo della Patagonia e' sempre forte, tanto da effettuare fino ad oggi 25 spedizioni in quelle terre. Sul Cerro Torre ha finora aperto una via nuova sulla parete sud, una variante diretta alla via del compressore, una nuova via alla parete est e una nuova via sulla linea che Cesare Maestri percorse nel '59 con Toni Egger.

Emozioni tra le pagine | Confessioni ultime (Ed. Chiarelettere) | di Mauro Corona ore 18.30
Cinema Teatro Nuovo Roma, Corso 3 Novembre
Il libro confessione di uno degli autori italiani più amati dai lettori: una sintesi eccezionale del Corona pensiero: 120 pagine di rara intensità accompagnate dal Dvd di Giorgio Fornoni proiettato durante l’incontro, che conduce nei luoghi dello scrittore e delinea una testimonianza profonda e toccante sull’uomo. Claudio Sabelli Fioretti dialoga con Mauro Corona e Giorgio Fornoni
Mauro Corona Scrittore, alpinista e scultore. Dopo i primi anni dell'infanzia trascorsi in Trentino ritorna al paese d'origine Erto (PN) con la famiglia ove vive in prima persona la tragedia del Vajont. E' uno dei più apprezzati scultori lignei contemporanei, noto a livello europeo. Inoltre si dedica all'arrampicata e alla scrittura, con romanzi e racconti di successo. Alpinista e arrampicatore fortissimo, Mauro Corona ha aperto trecento nuovi itinerari di roccia sulle Dolomiti d'Oltre-Piave. Nel 1997 un amico giornalista pubblicò alcuni suoi racconti sul quotidiano Il Gazzettino. È da qui che comincia, una nuova attività, quella di scrittore. Da allora ha pubblicato diversi libri, molti dei quali sono stati tradotti in diverse lingue, fra cui il cinese.
Giorgio Fornoni da più di 30 anni viaggia in ogni zona del mondo, di solito nelle più disastrate, a realizzare reportage e inchieste di alto significato e valore sociale e umano. E' sempre alla ricerca dell'"uomo", quello che nasce dalla sofferenza e dalle prove più ardue. Frequenta le prime linee delle guerre del mondo. Ha denunciato i traffici illegali e le troppe ingiustizie. Ha intervistato capi di stato, leader della guerriglia e nobel della pace. Tutto questo non per interesse giornalistico ma per documentare le tragedie umane a se stesso. Milena Gabanelli lo scopre nel 1999 e da allora gli dà spazio; è diventato autorevole collaboratore di REPORT, programma di inchieste di RAI 3.

ENEL REWIND
Exposed to dreams di Alessandro Filippini e Marianna Zanatta | Italia, 2012 - 24'
Sezione Alp&Ism | 61° Trento Film Festival 2013 | ore 17.00
The waiting game di Emilio Previtali | Italia, 2013 - 41'
Sezione Alp&Ism | 61° Trento Film Festival 2013 | a seguire
Punto Enel, Via Belenzani, 23
Per i materiali d'archivio si ringrazia il Centro di Cinematografia e Cineteca del CAI


INFO: www.trentofestival.it

Condividi questo articolo

CERCA negli Appuntamenti

Titolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello