Home page Planetmountain.com

arrowLab arrowMateriali arrowEider Supershield

Eider Supershield

27 luglio 2004 Mario Dibona, Renato Sottsass, Marco Da Pozzo e Renzo Benedetti sono in vetta al K2. 28 luglio 2004 anche Mario Lacedelli e Luciano Zardini raggiungono gli 8611 metri in vetta alla Grande montagna. E' passato più di un mese dal loro arrivo al campo Base, un mese di continui andirivieni, di salite e discese per cogliere i pochi sprazzi di meteo favorevole. Per acclimatarsi e, passo dopo passo, avvicinarsi a quell'ultimo tentativo che ha premiato la spedizione degli Scoiattoli di Cortina. In tutto questo tempo Renzo Benedetti, come tutti i suoi compagni di avventura, ha avuto modo di sperimentare la tuta Supershield della Eider che l'ha accompagnato, come una seconda pelle, fino ai 7300 metri del Campo 3. Ecco le impressioni di Renzo Benedetti sulla Supershield, dopo questo emozionante ed impegnativo test sulla montagna delle montagne.


SUPERSHIELD LA SECONDA PELLE
di Renzo Benedetti

Se la scelta dell'abbigliamento è di fondamentale importanza per qualsiasi ascensione fatta in ambiente alpino, lo è ancora di più quando ci si deve confrontare con le quote più alte della terra.
Gli 8611 metri del K2 esigono sicuramente materiali di elevata qualità tecnica senza trascurare comfort e praticità. Per questo il Gruppo degli Scoiattoli di Cortina per la "K2 Expedition 1954-2004" si è affidato all'esperienza Eider. Così, se il tutone "Articheski" ha fatto la parte del leone dai 7200 metri alla vetta, senz'altro di uguale valore è stata la tuta Supershield m xenium nella parte inferiore della grande montagna.

Sono salito più volte fino al Campo 2 (6600m) e al camp 3 (7300m) indossando questo capo eccezionale, sia nella bufera che con il sole a picco. In qualsiasi condizioni non ho mai avuto problemi: se faceva troppo caldo bastava aprire (o chiudere) le zip a prova d'acqua sui lati dei pantaloni; se faceva troppo freddo era sufficiente abbinare allo Supershield il leggerissimo Duvet Stroke Eider.

Prima della partenza pensavo di utilizzarla poco perché mi sembrava una tuta particolarmente pesante con i suoi 0,910 chilogrammi. Non avevo calcolato che, se abbinato ad un intimo leggero, si sarebbe rivelato di gran lunga all'altezza della situazione.
Lungo i terreni di misto impegnativo come il camino Bill o sulla Piramide Nera ho avuto subito prova anche della resistenza dei materiali utilizzati dalla Eider per il suo Supershield. Gli strategici rinforzi in Kevlar nella parte basse dei calzoni hanno sopportato dure prove: spuntoni rocciosi, ramponate non volute e... volute scivolate lungo il nevaio sotto il Campo 1 per guadagnare velocemente il Campo Base.
Fantastico Supershield! La sua elasticità ne ha consentito un utilizzo anche all'interno dei leggeri sacchi a pelo dei campi alti, senza nessun fastidio... quasi fosse una seconda pelle.

Ritornerò in Himalaya: nel mio saccone ci sarà sempre posto per questo capo dalle straordinarie qualità! Come vorrei trovare lo stesso capo (cappuccio incluso) abbinato alla praticità dei due pezzi (calzoni + giacca) separati per sfruttarlo al meglio anche in ambiente alpino!

Ad un amico del K2
Renzo Benedetti

Condividi questa pagina

Scheda
INFORMAZIONI

Dati tecnici:
- tuta intera in Powershield.
- tessuto: Polartec Powershield.
- ampia area rinforzata in Kevlar (interno polpaccio.
- cappuccio integrato in Thermoceram, richiudibile all'interno del colletto.
- cerniera Waterproof laterale e retro.
- cerniere per ventilazione laterali.a
- guanto integrato alla manica.
- due tasche frontali con cerniere Waterproof.
- colletto regolabile con cordino elastico
- ghetta interna con elastico antislittamento.
- peso 0.910 kg.
- colore nero.
- taglie XS - XXXL.

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello