Home page Planetmountain.com

arrowLab arrowMateriali arrowPatagonia Wool 2

Patagonia Wool 2

Il 2006 è stato un anno importante per Patagonia: dopo 25 anni l'azienda Americana fondata dal leggendario Yvon Chouinard ha introdotto una nuova gamma di prodotti, un primo strato in pura lana merino anziché nella ormai famoso tessuto in Capilene. Ad alcuni questo passo può sembrare non importante, per Patagonia invece è stato il frutto di una lunga ricerca e anche, per certi versi, un ritorno alle nostre origini, visto che la lana è stata utilizzata da sempre per proteggerci dagli elementi.

Patagonia offre i nuovi capi Wool in tre pesi differenti, Wool 2, Wool 3 e Wool 4 per diversi tipi di attività e temperature, dal molto aerobico al molto freddo. Noi abbiamo provato sul campo la Wool 2, la più leggera delle tre. Nonostante il minimo peso ed ingombro, la Wool 2 ci ha stupito per la sua elevata termicità - davvero notevole! Ma andiamo per ordine, o meglio, iniziamo dalla materia prima, la lana stessa.

La lana Merino - una scelta per l'ambiente
Come per il loro cotone organico (che non viene trattato in nessun modo) anche per la sua lana Patagonia ha un occhio di riguardo per l'ambiente. A cominciare dalla scelta delle pecore: i merino che producono la lana per Patagonia vivono in allevamenti della Nuova Zelanda che rispettano gli standard ecologici più avanzati.

Inoltre la lana che deriva dalle pecore Merino ha uno spessore talmente fine (15 - 25 Mickron) che viene semplicemente sottoposto ad un lavaggio leggero per farlo diventare più morbido al tatto e per garantire che non si restringa al lavaggio. Per la lana "convenzionale" invece queste caratteristiche vengono ottenute soltanto trattando la lana stesso con cloro - a scapito, superfluo dirlo, dell'ambiente.

Isolati - naturalmente
Come già detto, nonostante il ridotto spessore la Wool 2 ci ha sorpreso per il calore che ha generato. Ci sembra indicata quindi più per un alpinismo invernale oppure un alpinismo di alta montagna, sopra i 3000m.

Sembra strano dirlo, ma ci è sembrato anche un altro tipo di calore, un caldo più "confortevole" e naturale, forse dovuto anche al fatto che la lana sta bene sulla pelle e non prude in nessun modo. Anzi, quando fa freddo, è davvero confortevole e piacevole dormire con questo primo strato addosso.

Altro pregio della lana merino è che mantiene la sua capacità di isolamento anche quando è bagnata - inutile sottolineare quanto sia importante questa caratteristica per l’alpinismo e per tutte le attività outdoor. Abbiamo verificato inoltre che si asciuga molto velocemente, almeno quanto i capi in sintetico.

Taglio
A nostro avviso i tagli sono molto generosi e forse più adatti ad un mercato americano, bisogna quindi stare attenti a scegliere le misure giuste. Essendo al 100% in lana i capi Wool hanno meno una forma "stretta" che altri capi in lycra, sono quindi leggermente meno aderenti al corpo. Si potrebbe dire in questo caso che entrano in campo i gusti personali. Invece ciò che non è una questione di gusti è il fatto, importante è positivo, che anche dopo molti lavaggi il primo strato ha mantenuto la sua forma, grazie alle fibre della lana che sono naturalmente elasticizzate. Parlando di lavaggi: la Wool 2 è di facile manutenzione, può essere lavata in lavatrice e va poi lasciata ad asciugare distesa.

Inodore e...
Altro pregio da non trascurare è il fatto che, al contrario deila maglieria in sintetico, la lana non odora. Superfluo dire che è traspirante, ma il fatto che non assorba e non "puzzi" è una cosa davvero bella.

Se possiamo dire la nostra
Difficile criticare un prodotto di questo genere. Se cerchiamo il pelo nell’uovo, possiamo dire che ci piacerebbe la cerniera leggermente più lunga così che non batta sul pomo d’Adamo. Il look poi è talmente scarno che sembra quasi "anonimo" - ma occorre dire che questo è lo stile pulito che caratterizza tutti i prodotti Patagonia e che li rende classici per tutti i tempi.

Giudizio finale
A 85 euro la Wool 2 non costa poco, ma è uno strato leggerissimo e davvero molto caldo, insomma li vale tutti!


P.S. Se avete vecchi primi strati in Capilene che non usate più, non buttateli via ma inviatele alla Patagonia, che lo ricicla per creare nuovi baselayer. Maggiori info su www.patagonia.com

Condividi questa pagina

Scheda
Patagonia
INFORMAZIONI

M's Crew
Wool 2 : 198 g, Wool 3: 235 g, Wool 4: 326 g

M's Zip-Neck
Wool 2: 210 g, Wool 3: 241 g,Wool 4: 340 g

M's T-Neck
Wool 2: 205 g

M's Bottoms
Wool 2: 184 g, Wool 3: 230 g, Wool 4: 330 g

W’s Crew
Wool 2: 160 g, Wool 3: 213 g

W’s Zip-Neck
Wool 2: 170 g, Wool 3: 220 g, Wool 4: 275 g

W’s T-Neck
Wool 2: 165 g

W’s V-Neck
Wool 4: 269 g

W’s Bottoms
Wool 2: 150 g, Wool 3: 213 g, Wool 4: 270 g

Links Expo.Planetmountain
Expo Patagonia
Links www
www.patagonia.com

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello