Home page Planetmountain.com

arrowLab arrowMateriali arrowMetolius Supercam

Metolius Supercam

by Gruppo Ragni della Grignetta

Fuori-misura è un'accoppiata di parole che mi sta simpatica, ma che in parete è sempre piuttosto indigesta. Soprattutto quando sei al limite, boccheggi, e mai una volta che il Friend giusto è dalla parte della mano che sei riuscito, faticosamente, a liberare dalla presa. Ci vorrebbero dei Friend che ne hai uno e lo metti ovunque, pensavo su una via sull'Anciesieu, tre anni fa, quando ero a corto di tutto ed ero appena a metà tiro.

Chi scala in montagna su vie con protezioni da integrare, o da proteggere completamente, sa che il primo dilemma sulla scelta dei Friends riguarda la misura da portare con sé. Anche se la cosiddetta "serie di Friends" utili è spesso un’informazione approssimativa perché dopo dieci metri si può aver esaurito una parte delle misure disponibili con ancora trenta metri incogniti davanti.

Esiste naturalmente, con il grosso svantaggio del peso, l’alternativa di raddoppiare alcune misure, ma come si sa in montagna la leggerezza è un importate punto a favore per tutti gli alpinisti. Per questo sono nati i Metolius Supercam, ovvero dei Friends multimisura in grado di garantire, grazie ad una angolazione minore delle camme, un’escursione maggiore e quindi un campo d'impiego più ampio.

L'idea si basa sull'assimetria delle camme così che le camme più piccole restano dentro l'arco disegnato dal lato più grande, permettendo in questo modo di utilizzare la porzione della spirale delle camme che nei modelli tradizionali non veniva utilizzata.

Noi abbiamo testato i Supercam in più occasioni sia in apertura sia nella ripetizione di itinerari. Memorabile il tiro sulle cannerulles della via che stiamo aprendo in Wenden, dove davvero in quindici metri potevi mettere il SuperCam ovunque pur "giocando" su diametri diversi. Ed ecco le nostre valutazioni ed impressioni sul "campo":

LEGGEREZZA
E’ un grande punto a favore dei SuperCam. La differenza fra portare attaccati all’imbragatura tre friends anziché otto non è solo ovvia ed evidente ma è veramente qualcosa che ti fa scalare in maniera diversa, più sicura e piacevole. Questo è tanto più vero quando sei al limite, e stare sui piedi è un'espressione che perde di validità. Una volta a Yosemite scalai con una guida, donna, che aveva all'imbrago una ventina di Friend, fino al cinque. La via era di 5.9, più o meno un quinto grado, per giunta di placca, e tutto quel peso la alzava almeno a un sesto. Tutto perchè da qualche parte c'era una fessura, e bisognava essere pronti a tutto. Beh, alla fine ne usammo tre, di Friends, e qualche perplessità la ebbi.

COMODITA'
Massima. Con tre Friends SuperCam Metolius, si è sicuri di coprire praticamente tutta la gamma delle possibilità, non solo sulla stragrande maggioranza delle vie con protezioni da integrare, ma anche su parecchie vie da proteggere solo nei punti delicati e facili in altre parti. Certo, puoi decidere di andare avanti e sperare che le braccia tengano, non proteggendoti, ma dopo uno scafoide rotto per volo rovinoso ho deciso di confidare meno sulla presunta resistenza di braccia.

FACILITA’ D’USO
Naturalmente bisogna farsi la mano anche se occorre sottolineare che i colori - ovvero il codice Supercam che i progettisti Metolius hanno battezzato "Range Finder" - aiutano molto e sono molto autoesplicativi e, in pratica, sembra che il Friend vada bene veramente dappertutto rispetto alla concorrenza. Va detto anche che il progetto ha dovuto rispettare una certa rigidità nei cavi di collocamento per cui si comincia ad usarli con la massima rapidità dopo un po’ di pratica.

ROBUSTEZZA
Il punto debole dei Friends di marche meno nobili di quelle americane è che tendono a girarsi quando sono sollecitati, anche solo da un peso statico. Beh, questo, con i SuperCam, è fuori discussione, la sensazione di invincibilità che trasmette il loro design è molto forte. Non è forse tempo di USA forever, ma per la scalata posso fare un'eccezione: come tutti i prodotti americani, i Friends Metolius sono davvero dei prodotti affidabili nel tempo e insensibili a più utilizzi nelle parti a contatto con la roccia.

In definitiva, i Friends SuperCam Metolius sono consigliabili per chi scala su vie da integrare o da proteggere parzialmente, dove spesso la serie completa di Friends si rivela un peso inutile e ingombrante. Su vie totalmente da proteggere ce ne vogliono comunque circa cinque invece di otto, il risparmio di peso (e costo ) è abbastanza decisivo. Si tratta certamente di un prodotto raffinato e di punta, da consigliare.


Caratteristiche tecniche
Misure
Dimensioni
kN
Peso
Small (grigio)
39.5 - 70.5mm
12 kN
198 g
Medium (marrone)
52.5 -91.5mm
12 kN
255 g
Large (blu)
66.5 - 118.5mm
12 kN
312 g


Links Expo.Planetmountain
Metolius SuperCam Expo.Planetmountain.com
Links www
www.ragnilecco.com
www.metoliusclimbing.com
www.vikingnordpool.com

Condividi questa pagina

Scheda
Metolius
INFORMAZIONI

Small: 198 gr
Medium: 255 gr
Large: 352 gr

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello