ICE HOME
CASCATE DI GHIACCIO

Italia - Estero

GRANDI CIME

Alpi

COMPETIZIONI

Risultati e calendario

'99 - '00
 
Spedizioni
Libri, Guide, Video
Interviste
Posta
Weblink
Forum
Search
Alpinismo, Cervino, freedom Jasper
Alpinismo, Cervino, freedom Jasper





Alpinismo, Cervino, freedom Jasper





Alpinismo, Cervino, freedom Jasper

Nelle foto Robert Jasper e Rainer Treppte su Freedom (arch. Jasper)


altre info
sito internet di Jasper


Alla fine di agosto 2001 i tedeschi Robert Jasper e Rainer Treppte hanno aperto in cinque giorni ‘Freedom’, una via nuova sulla grande parete nord del Cervino (4474m).

La via: 1100m per 30 tiri, con difficolta’ su ghiaccio e misto fino all’VIII-, A2, M5+. Con questi ‘numeri’ Freedom si candida come l’itinerario più difficile del Cervino. La via percorre il lato ovest della parete nord del Cervino e affronta il grande 'Naso di Zmutt'.



PM   Perchè questa parete?

Jasper   "Già nel 1994 avevo provato a salire sulla parete nord del Cervino ma non se n'era fatto nulla per il maltempo. La parete è molto famosa, per me una delle montagne piu belle in assoluto. Questa è stata una delle motivazione principali per cui sono tornato. Abbinata naturalmente alla sfida della linea di salita, che per me è sempre stata una meta in sè."


PM   La puoi paragonare ad altre tue vie?

Jasper   "Come altre mie vie anche questa è su una bella montagna e anche qui l’aspetto 'sportivo' è stato importante, ma è difficile trovare dei paragoni concreti. La mia via sull’Eiger (1999 - Symphonie de liberté n.d.r.) aveva difficoltà fino all’8a in un grande ambiente alpino. Qui invece ero in cerca di idee nuove. Freedom può essere divisa in sezioni diverse: la prima, un misto di roccia e ghiaccio di circa 400m, seguita dalla seconda di circa 350m su roccia friabile, ripida e strapiombante , ed infine la terza e ultima con 300m di misto fino in cima."


PM   La tendenza attuale sembra quella delle realizzazioni extra europee. Questa tua nuova via su una delle più famose pareti delle Alpi è un ritorno al 'classico'? Cos’ è che ti motiva ad esprimerti ancora in quest’ambiente ?

Jasper   "E vero, tutti vanno in Himalaya ed anch'io d'altra parte sono andato al Bhagirathi III per fare qualcosa di nuovo, senza molta fortuna però a causa del maltempo.
Sono cresciuto nelle Alpi e mi dispiace quando sento che non interessa più a nessuno fare un alpinismo di ricerca sulle nostre montagne. Si sente spesso che ormai non è rimasto più nulla di nuovo da fare. Invece sono convinto che sulle grande pareti nord c'è ancora molto da fare, specialmente adesso con le tecniche di misto ad alto livello.
Con la nostra via non abbiamo risolto l’ultimo grande problema del Cervino, perchè l'aveva già fatto Alessandro Gogna nel ’69. Ma era rimasto ancora molto spazio ripido da salire su quella parete, una vera sfida per gli alpinisti. Come vedete non occorre necessariamente andare in Himalaya..."


Robert Jasper - 1968 - Guida Alpina e climber prof.
Curriculum

Alpi
Eiger Nord
1a solitaria di "Spit Verdonesque"(8-A1) e 1a salita di "Symphonie de liberte", la prima via di 8a su una delle grande parete nord..
Cervino Nord
Schmidroute con variante in sole 5 ore.
Grandes Jorasses Nord

Falesia
Fino a 8b+ “L´amour egocentrique”

Spedizioni
Cerro Torre (Patagonia)
Salita più veloce (16,5 h)
Cerro Standhardt (Patagonia)
4a salita
Nuptse Est (Himalaya-Everest)
2a salita del Diamond Tower (7200m)
Mt. McKinley 6194m (Alaska)
2 vie diverse in soli 4 giorni..
Vagakallen, Nordpfeiler,
1a salita della Bigwall "Freya" 9 - A3+ 800m

Ghiaccio
Tomahawk M10+/ 11- (Lauterbrunnertal, Svizzera)
The empire strikes back M10+ (Val di Cogne, Italia)


| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.