Home page Planetmountain.com

arrowIce arrowItinerari arrowCascata delle miniere

Cascata delle miniere

Primi salitori: ignoti, trovata in loco S1. Ripetuta da Marco Appino e Umberto Bado 05/12/2010
Scheda a cura di: Marco Appino
Area: Alpi Occidentali, Gruppo: Valle dell'Orco, Quota: 1865m, Stato: Italia, Regione: Piemonte

Una linea di rara formazione, su ghiaccio a tratti sottile; fatto che la rende abbastanza impegnativa nonostante i pochi tratti verticali. Percorrendola è possibile godere appieno dell’ ambiente selvaggio circostante. Esposta a sud, tra balze rocciose e lunghi canali, è soggetta ad un forte rischio valanghe. Da percorrere solo con innevamento scarso e molto sicuro.

ACCESSO GENERALE

Da Torino imboccare la superstrada per Caselle ed all'uscita n° 3 deviare per Ceresole Reale SS 460. Proseguire su questa fino a Ceresole Reale. Oltreppassarlo e proseguendo sulla strada principale per il colle del Nivolet. Arrivati all’altezza di Chiapili Inferiore, posteggiare l’auto nei pressi dello skilift (ben visibile sulla destra orografica della valle), parcheggio.

ACCESSO

Dal parcheggio, attraversare la strada e seguire il sentiero delle miniere. In circa 30’ si arriva nei pressi dell’ attacco della cascata. Poco visibile dalla strada. Quota 1865m Coordinate N 45°27’17’’ E 007°11’32’’ WGS 84.

ITINERARIO

1) Attaccare la colata di sinistra per una rampa non difficile,dopo la quale si obliqua a destra pervenendo ai piedi di un risalto con ghiaccio sottile e stretto. Superarlo aiutandosi con un piede in placca, poi verso sinistra a S1 ch. e cl. 40m (tratti a 80° ghiaccio fine).
2) Affrontare il brave muretto successivo,e passere nei pressi di una nicchia caratteristica. Superarla e dirigersi all’ attacco del salto sovrastante, sostare a destra su friend. S2 30m
3) Attaccare il muro a destra e superare un piccolo strapiombo formato da alcuni cavolfiori. Dopo averlo superato spostarsi a sinistra, dove il ghiaccio è più abbondante, e superare la placca ghiacciata sovrastante. Uscire nel canale e reperire la sosta su masso a destra. S3 45m (5m a 90° poi più facile, ghiaccio sottile).
4) Superare il salto successivo senza incontrare particolari difficoltà, qualche tratto con ghiaccio fine.
ATTENZIONE!! Fare sosta prima di uscire dal salto, altrimenti ci si ritrova nel canale senza possibilità di ancoraggio. Prevedere l’utilizzo di un t-bloc. S4 35m
5) Proseguire sui pendii sovrastanti, spostandosi dall’asse del canale. Verso sinistra 100m circa per reperire un bel salto che pare verticale e che termina in una goulotte. Giunti alla base del salto superarlo, spostandosi a destra terminate le maggiori difficoltà sosta su nut o chiodi. S5 45m (10m 90° poi più facile).
6) Da qui proseguire su placca ghiacciata (ghiaccio abbondante), percorrendo un tratto di canale pervenire alla base della goulottina terminale 15m 70° S6 60m

DISCESA

Consigliata a piedi verso ovest, reperire il sentiero Videsot, lungo il quale si scende a Chiapili Superiore e lungo la strada a Chiapili Inferiore.

MATERIALE

Normale dotazione da cascata, utile qualche vite corta.
Necessari una serie di ftriend dal  0.4 al 1 BD, una scelta di nut e qualche chiodo.
Cordoni da abbandono nel caso le valanghe abbiano ripulito del materiale in loco.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Cascata delle miniere"

Nessun commento per l'itinerario Cascata delle miniere

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

V/3+ - 4/R

LUNGHEZZA DISLIVELLO

250m + 150 di spostamento

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA cascate di ghiaccio

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
    You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near 'Orco' AND M.id_tipologia =39 AND M.visibile='1' AND D.id_itinerario=M.id_itinera' at line 1