EXPEDITIONS HOME
HIMALAYA

Everest

Dhaulagiri I

Spantik Peak

Diran Peak

Kanghiatse

Makalu 2001

Chiantar 2000

ANDE

Cruz del Sur

Rio La Venta

Patagonia by water

CAUCASO

Pamir Alay

ARTICO

Mt.Nalumasortoq

Islanda
 
Libri, Guide, Video
Panorami a 360°
Posta
Weblink
Forum
Mnet - Pamir Alay - Titolo
Una stella per Ulughbek

La nostra spedizione

Piazzate le tende nella valle Ak-Su (la valle dall'acqua limpida) agli inizi di agosto 1996, alla base dell'imponente Pic Slesov (4240), su comodi prati, ombrosi boschetti di ginepro e branchi di yak, abbiamo presto individuato un magnifico ed ancora inviolato sperone, che affondava la sua base a poche centinaia di metri dal nostro confortevole campo base.

"Una stella per Ulughbek" è la bellissima via che vi abbiamo tracciato: ventisette tiri di corda su di uno splendido e spesso verticale granito fessurato, per oltre 1000 metri di via, con difficoltà fino al VII+. La via ha richiesto l'attrezzatura preventiva di un terzo circa della parete e, il giorno dell'attacco definitivo, un gelido bivacco sommitale, sotto un incredibile cielo stellato, foriero d'ispirazione.



Introduzione

Il Pamir Alay e le vallate di Asan-Usan

Storia alpinistica e attuali possibilità

Organizzazione del viaggio e aspetti logistici - Ambiente

La nostra spedizione

Bibliografia

La via
Ulughbek, nipote di Timur, fu re di Samarcanda, ma re sfortunato: più incline allo studio dell'astronomia (grandissimo in questo campo) che alla politica, tentò di governare ispirandosi alla ragione, introducendo principi di tolleranza, favorendo l'istruzione e la scienza. Osteggiato da una fazione conservatrice e oscurantista, ancor giovane fu vittima di una congiura, venne deposto e fu decapitato. Vicende lontane, ma di cui, in questa ed altre parti del mondo, si notano spesso ricorsi preoccupanti.

Potendo godere di un prolungato periodo di bel tempo, sempre in valle Ak-Su, sono nate altre due nuove vie: "Trenta passi nella metà del cielo", 700 metri su magnifiche placche e fessure superficiali (fino all' VIII-) e "a Est per Giacomo", un via 'divertimento', 350 metri di IV e V grado, lungo la cresta di una caratteristica cuspide piramidale.

Dopotutto, ci è rimasto ancora tempo da dedicare a piacevoli letture, panoramiche passeggiate, simpatici convivi con i pastori e i cacciatori kirghisi che, insieme ai loro bambini, in più di una occasione hanno allietato il nostro attendamento. Samarcanda, ancora profondamente evocativa dei viaggi verso i tesori dell'oriente, con le sue moschee, dalle azzurre cupole di maiolica cotte dal sole, ha rappresentato, da ultimo, il 'lasciapassare' per il nostro ritorno.

La scheda della spedizione

Componenti

    Marco Borghetti (C.A.I. Parma)
    Roberto Invernizzi (C.A.I. Parma)
    Stefano Righetti (C.A.A.I.)

Periodo

    1-28 agosto 1996

Regione

    Pamir Alay, Asan-Usan, Ak-Su (Kyrghystan)

Montagne e vie

    Pic Slesov (4240 m), sperone meridionale, "Una stella per Ulughbek", altezza 1000 m, sviluppo 1200 m, VII+

    Pic Slesov, contrafforte Ovest (3700 m), "Trenta passi nella metà del cielo", altezza 600 m, sviluppo 700, VII+

    Piramyde du Pamir (nome prposto) (3100 m), cresta Sud-Ovest "A Est per Giacomo", altezza 300 m, sviluppo 400 m, V

Map Asan-Usan
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.